Un passo falso per l’Unione dei comuni mentre si dimezza il centro per l’impiego. Ci sarà presto un consiglio dedicato ai problemi sanitari.

Un passo falso per l’Unione dei comuni mentre si dimezza il centro per l’impiego. Ci sarà presto un consiglio dedicato ai problemi sanitari.

Ieri doveva essere un giorno importante per la neonata Unione dei comune, invece si è bloccato tutto per almeno una settimana per mancanza del numero legale e per bloccare tutto sono bastati davvero 2 granelli di polvere.
Il primo granello è la disponibilità della sala dove svolgere il consiglio dell’Unione dei comuni ovvero della sala del consiglio comunale di Empoli
Da 2 settimane il comune di Empoli è impegnato nell’analisi degli emendamenti al nuovo piano regolatore e stiamo avendo più consigli comunali a settimana.
In ogni caso il consiglio di ieri sera era stato convocato per tempo.
Il secondo granello è dato da una strana gita fatta dalla scuola media inferiore del comune di Cerreto, il mio comune.
I ragazzi del nostro comune sono stati accompagnati dai loro maestri e dai nostri amministratori ad una gita al parlamento europeo e ad Ansterdam per alcuni giorni.
Io non capisco perché dei quattordicenni siano andati in gita in 2 luoghi simili, non mi piace soprattutto l’abbinamento dei 2 luoghi simbolo e non lo capisco: inoltre conosco bene le 2 simbologie e sia chiaro che sono contrario a tutto il progetto.
Quelle sono 2 gite da far fare a degli studenti più grandi e se le facessero separatamente sarebbe ancora meglio!
La prima vittima del viaggio ad Ansterdam è stata l’unione dei comuni che ha avuto al massimo 22 presenti quando il minimo è 24.
Va aggiunto che 4 consiglieri erano ammalati e che il consigliere comunista di Vinci si è dimesso in settimana, ma la sua surroga ci sarà solo nei prossimi giorni.
Detto questo devo ricordare che quella di ieri sera non era una riunione qualsiasi, c’è da ratificare il decentramento delle funzioni provinciali concesso all’unione dei comuni.
E’ il salto di quantità di questa unione, sono competenze in più e sono tanti soldi da spendere per il bene, si spera, della comunità.
Se ne riparla la prossima settimana ……e rammento che è slittata anche l’approvazione del regolamento di protezione civile.
Si è svolta completamente la fase delle interrogazioni e delle domande di attualità.
Il tema più importante per i nostri comuni è la questione dei centri per l’impiego.
Al momento i fondi disponibili per tali realtà sono dimezzati e almeno 8 posti di lavoro a tempo determinato sono a rischio forte e altri 20 non sono certissimi.
La Lega Nord porta avanti la lotta di questi lavoratori che erano presenti all’assemblea, alcuni li conosco personalmente.
Io sono contrario a questi centri per l’impiego e concordo con il ministro Delrio quando dice che solo 3 giovani ogni cento trovano lavoro con questo ente, ma incoraggio queste persone ad organizzarsi e a difendersi specie se sento cosa ha detto il sindaco delegato nel suo intervento fin troppo lungo e generale.
L’altro tema rilevante della serata è stato quello delle morti per leucemia nei comuni dell’Unioni.
Per quanto riguarda Cerreto, il tema fu affrontato l’anno scorso, ma a livello di unione e intercomunale non è stato fatto nulla.
Io me ne sono reso conto ieri sera.
Ieri sera si è mosso il PDL di Fucecchio e ha ottenuto un consiglio dedicato a tutta la questione sanitaria da tenersi entro la fine dell’anno.
Come concludere: Tra i nostri politici c’è la voglia di fare un viaggio lungo nobile, ma ad oggi siamo fermi e con una sensazione di smarrimento.