San Baronto e l’impossibilità di un minimo di sicurezza

San Baronto e l’impossibilità di un minimo di sicurezza

Nel 2011 (cioè, 3 anni or sono) fu firmato un Protocollo d’intesa tra la Provincia di Pistoia e il Comune di Lamporecchio per interventi di miglioramento della viabilità nel comune di Lamporecchio. Vi fu inserita anche, ma in modo fuorviante, al punto 4 del Protocollo, la “Realizzazione di un impianto termico alimentato a biomasse forestali nel terreno di proprietà dell’Amministrazione Provinciale in località Centocampi” voluto dall’allora Sindaco e chissà se funzionante, ma il punto centrale di quel Protocollo era la questione della “Individuazione delle misure da mettere in atto per limitare o impedire il transito di mezzi pesanti sulla SP9 Montalbano, in corrispondenza del San Baronto” (punto 3 del protocollo). Ovviamente, ad oggi non è ancora stato messo in pratica nulla di quel protocollo ma soprattutto non è cambiata – se non in peggio – la vita di chi, sfortunatamente, deve percorrere per lavoro, tutti i giorni, quella strada. Anche ieri pomeriggio (giovedì 23 ottobre) si è rischiato l’ennesimo incidente tra 2 camion su una curva in prossimità dell’abitato di San Baronto con creazione di file e inizio di manovre coinvolgenti – da una parte e dall’altra – almeno 40 veicoli (vedi foto allegate). La domanda, a questo punto, nasce spontanea: visto che gli amministratori provinciali sono stati “sciolti” dal Renzi, quelli comunali non lo fanno mai il San Baronto? Perché non è possibile andare avanti così! Non esiste settimana che non ci sia almeno un incidente provocato dai camion su quella strada o fuoriuscite di carburanti, non esiste giorno che non ci sia almeno un blocco del traffico causato sempre da questa categoria iperprotetta. Allora, la domanda successiva è: ma cosa fa la Giunta comunale di Lamporecchio? A che serve un Comune che non risolve un problema che prima o poi creerà una tragedia (a quando il ciclista investito dal solito TIR)? Domanda da allargare anche alla famosa nuova opposizione: ma in 4 mesi che state lì non vi siete accorti di questa cosa? Ma che ci state a fare?

 

Lì 24.10.2014

Ivano Bechini