COMUNICATO STAMPA M5S VINCI CONSIGLIO COMUNALE 16 LUGLIO 2014

COMUNICATO STAMPA M5S VINCI CONSIGLIO COMUNALE 16 LUGLIO 2014

Gli attivisti del MoVimento 5 Stelle di Vinci comunicano che, al Consiglio Comunale tenutosi il 16 Luglio, hanno presentato la prima mozione all’ordine del giorno per la richiesta di trasmettere in streaming tutte le sedute delle assemblee, così da diffondere ed informare ciascun cittadino sulle tematiche politiche e sociali della propria città. La mozione è stata approvata nonostante i voti contrari ed inspiegabili di Forza Italia. Dopodiché è stato discusso il bilancio di previsione dove è emerso lo stanziamento di 50.000€ per lo studio di fattibilità della realizzazione di una pista ciclabile, spesa che può risultare superflua vista la mancanza di disponibilità finanziaria. In un momento di crisi e difficoltà come quello attuale è impensabile destinare questa somma iniziale per un’opera, se pur necessaria, ma non indispensabile. Come è discutibile la scelta di investire nella “cittadella dello sport” anziché destinare le poche risorse a settori molto più importanti ed essenziali quali la scuola e la cultura che devono essere il fattore principale della nostra città.

Inoltre aggiungiamo l’indebitamento del Comune dovuto ai mutui sottoscritti dalla precedente Amministrazione che graveranno sui cittadini ancora per tanti anni, con un debito procapite di circa 1300€ comprendendo anche anziani e bambini. Per sottolineare la gravità di questo passivo basta pensare che in una classifica divulgata pochi giorni fa, il nostro comune si colloca al primo posto nel circondario Empolese-Valdelsa con il debito più alto e sempre nelle prime posizioni su base regionale.

Altro punto cruciale della seduta, è stata la nuova tassa comunale denominata Tasi, come annunciato sugli organi di stampa dal sindaco Torchia, è stato applicato un sistema di detrazione esclusivamente legato all’indicatore sociale economico equivalente (ISEE) dove l’esenzione sarà totale fino a 6000€, al 50% fino a 10000€ e del 30% fino a 18000€. La nostra contrarietà si forma sostanzialmente dal non aver inserito altri parametri quali detrazioni per figli a carico oppure in base alle fasce dei valori catastali.

Intendiamo precisare che la compilazione del modello ISEE non è ancora un’abitudine dei nostri concittadini, i quali invitiamo fin da ora a contattare gli uffici CAAF abilitati al servizio, completamente gratuito, usufruendo così delle detrazioni spettanti.

Ultimo punto all’ordine del giorno, è stata la verifica di un palese conflitto d’interessi di una consigliera in carica PD, al quale si sono opposti sia tutta la maggioranza sia Forza Italia evidenziando anche questa volta gravi perplessità sull’attività politica intrapresa, in quanto erano presenti tutte le condizioni morali per rassegnare le dimissioni.

Cordiali saluti

L’ADDETTO STAMPA
Fabio Neri

fonte: MoVimento 5 Stelle VINCI