Comunicato stampa per ordine del giorno dimissioni Daniela Cavazzini

Comunicato stampa per ordine del giorno dimissioni Daniela Cavazzini

COORDINAMENTO DI VINCI

COMUNICATO STAMPA

Successivamente al primo consiglio comunale del 12.6.2014, così come è stato per
gli altri comuni dell’unione, credevo di leggere, in un qualche remoto angolo di
giornale, anche online, il resoconto della seduta e, vista l’importanza, l’esito delle
votazioni relativo all’esame della condizione degli eletti ai sensi del Capo II –
Titolo III del T.U.E.L. 267/2000 e alla nomina delle commissioni consiliari
permanenti.
Nessuno dei partiti presenti in consiglio comunale, ha ritenuto opportuno
informare l’opinione pubblica con le considerazioni politiche del caso.
Ho dovuto attendere la pubblicazione delle determinazioni all’albo online per
constatare quanto poco sia credibile l’opposizione alla quale, nella persona dei
loro capigruppo, avevo inviato una bozza di ordine del giorno per la richiesta di
dimissioni della consigliera di maggioranza Daniela Cavazzini per palese
incompatibilità, sia politica che legislativa. Oltre a non avere alcuna risposta o
parere, chiara mancanza di educazione, constatavo che 17 consiglieri su 17
avevano dato voto favorevole alla convalida dell’elezione del sindaco e dei
consiglieri.
Posso giustificare la maggioranza che, per il mantenimento della “specie”, non
avrebbe potuto votare contro, il M5S e la Sinistra perché non a conoscenza dei
fatti, ma non posso giustificare, in nessun modo, il voto favorevole di FI e in
particolare del capogruppo Bernardo Bonechi che era a conoscenza dei
particolari che avevano prodotto, in data non sospetta (16.11.2013) un ordine del
giorno a mia firma per lo stesso oggetto.
Quantomeno poteva astenersi chiedendo un approfondimento delle cause di
incompatibilità che incombono sulla consigliera Daniele Cavazzini.
Poteva, in collaborazione con gli altri rappresentanti della minoranza, proporre
azione popolare di cui all’art. 22 del D.L. 1.9.2011, nr. 150.
Addirittura, verificando la composizione delle commissioni permanenti, verifico
che la stessa consigliera comunale è presente in tre commissioni su quattro.
Ma ormai non mi meraviglio più di tanto. Lo scellerato accordo di potere siglato
al Nazareno sta già producendo i suoi effetti, pardon i suoi guasti, anche a livello
locale dove, come avevo ipotizzato prima delle elezioni, uno vota il PD e si
ritrova Forza Italia, vota Forza Italia e si ritrova il PD.
Per opportuna conoscenza allego la bozza di ordine del giorno che avevo inviato
ai capigruppo della minoranza, così per meglio definire il recinto normativo
dove si svolge tutta la vicenda dell’incompatibilità della consigliera Daniela
Cavazzini.

Vinci, 11 luglio 2014

Comunicato-stampa-per-ordine-del-giorno-dimissioni-CAVAZZINI.pdf

Mozione-dimissioni-CAVAZZINI-Daniela.pdf

Cav. Domenico Sammartino

fonte: “Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale”