Sguardi di Cielo - Pentecoste

Sguardi di Cielo – Pentecoste

50 giorni dopo la Pasqua è la festa di Pentecoste, quest’anno in data di domenica 8 giugno.
E’ l’effusione dello Spirito Santo che discese su Maria e sugli Apostoli chiusi nel cenacolo dove era stata fatta l’ultima cena.
Quando ero bambina, negli anni ’50 la Cresima si riceveva presto: a 8 anni quando si frequentava la seconda classe elementare (poi in terza classe si riceveva la Prima Comunione).
Eravamo troppo piccoli e non riuscivamo a comprenderne bene il valore.
Anche il rituale della cerimonia era un po diverso: dopo che il Vescovo ci aveva fatto l’unzione con il crisma,cioè con l’olio santo, ci veniva messo sulla fronte un nastro bianco annodato poi dietro la nuca a sottolinearne l’importanza.
Ricordo che certe persone adulte o anziane, ci dicevano per ,farci paura, che era una fascia che serviva a coprire il” chiodo” che ci avevano messo in fronte.
Difatti sembra che in alcune parti dell’Italia in passato ci fosse l’usanza di ungere la testa con  l’olio santo  usando un chiodo come simbolo del sacrificio di Cristo, redentore del mondo.
I familiari ci tranquillizzavano ma alcuni bambini rimanevano nel dubbio e rimanevano un po timorosi.Dopo la cerimonia andavamo , nel pomeriggio, in processione per le vie del paese portando una candelina in mano;le femmine da un lato della strada, i maschi dall’altro.VEDI FOTO DELLA MIA CRESIMA :9 GIUGNO 1956; PROCESSIONE NEL CENTRO DI LAMPORECCHIO
ENRICA (2)